MANAGE
CERCA
Altro in Lavoro
Ven. 30.10.'20, ore 18,30, lectio magistralis della Consigliera Rita Sanlorenzo: “Esiste un futuro per il diritto e il processo del lavoro? Provocazioni alla luce del loro presente, ricordando quello che ne fu il passato”, al collegamento: https://kutt.it/GD30-10-20
Il licenziamento del fittizio datore di lavoro torna ad essere «giuridicamente inesistente», ed il contrasto dell'interposizione e/o appalto illecito e somministrazione irregolare più agevole. L’art. 80-bis, Legge n. 77 del 17.7.2020, «Interpretazione autentica del comma terzo, art. 38 D.Lgs. 81/2015»
20 maggio, note a margine d'una duplice ricorrenza
La "regolarizzazione" nel c.d. Decreto rilancio: luci, ombre e... lacrime
Lettera aperta a Governo e Parlamento per la tutela di lavoratrici e lavoratori in tempo di coronavirus
Il diritto di cittadinanza sociale - Diritto al lavoro e reddito
La Commissione di Garanzia sugli scioperi e lo stato dei diritti costituzionali in Italia. Una controrelazione
Il lavoro di cittadinanza: una proposta per attuare i principi sanciti dalla Costituzione (intervista a Pietro Adami)
Tutele occupazionali negli appalti pubblici, un intervento di Solveig Cogliani
I Giuristi Democratici di Roma per la sospensione del procedimento disciplinare a carico dei tre lavoratori del Policlinico Umberto I
Le tutele crescenti alla prova della Corte costituzionale
Il processo Olivetti nelle parole di Roberto Lamacchia e Giovanni Avonto
Sui disegni di legge in tema di regolamentazione dello sciopero nei trasporti pubblici
Manifesto in difesa del lavoro e dei diritti del lavoro
Dal diritto del lavoro al lavoro senza diritti - Pier Luigi Panici
 3 pagine  (45 risultati)
Referendum art. 18
Redazione 12 febbraio 2003 19:31
L'invito a votare sì al referendum.

12 febbraio 2003

Il Coordinamento dei Giuristi Democratici, dopo un ampio dibattito svoltosi tra i suoi aderenti

preso atto

dell'iniziativa referendaria sull'estensione dell'art. 18 S.L. ai lavoratori delle imprese con meno di 15 dipendenti

rilevato

che l'iniziativa, sulla valutazione della cui opportunità sono emerse divergenze fra i membri del Coordinamento, appare in ogni caso ampiamente condivisibile quanto ai suoi contenuti di estensione della tutela di un diritto ai lavoratori meno garantiti

considerato, peraltro,

che la strada intrapresa non ammette, ora, alternative di sorta rispetto ad un energico impegno per raggiungere il quorum e la vittoria del SI nel referendum, e ciò sia per la radicata convinzione della centralità della questione della tutela dei diritti dei soggetti meno garantiti nella battaglia per la democrazia, sia perché il movimento di resistenza e di lotta che si è andato articolando in questi anni, non deve subire divisioni e non può subire sconfitte

rilevato

che una vittoria del referendum sull'estensione dell'art. 18 S.L. consentirebbe certamente, in via di principio, una miglior difesa e sicurezza dei lavoratori e attenuerebbe il potere di ricatto dei datori di lavoro

considerato

che in ogni caso il tema della difesa del lavoro va affrontata tenendo conto della complessità delle trasformazione che i rapporti di lavoro hanno subito nel corso degli anni e che pertanto esigenza primaria deve rimanere quella di una strategia complessiva, capace di tener conto della molteplicità degli stessi, sempre più atipici e precari, per i quali non è più sufficiente il richiamo alle garanzie tipiche del lavoro subordinato, destinato a non essere più figura centrale, ma anzi residuale, del mondo del lavoro

considerata, dunque,

l'importanza di una battaglia unitaria contro il Governo Berlusconi, che coniughi l'estensione delle garanzie di cui all'art. 18 S.L. con la difesa delle garanzie e dei principi costituzionali, dal ripudio della guerra all'indipendenza della Magistratura e alla difesa dello stato sociale

invita

tutti i propri aderenti ad esprimersi convintamente per il SI al referendum per l'estensione dell'art. 18 alle imprese con meno di 15 dipendenti e a svolgere opera di supporto tecnico-giuridico

impegna

tutto il Coordinamento in un'attività di approfondimento e di divulgazione di tutta la nuova normativa in materia di diritti del lavoro recentemente approvata e di vigilanza circa le norme in materia di arbitrato e di modifica peggiorativa dell'art. 18 S.L., norme solo temporaneamente stralciate dalla predetta legge.

Coordinamento Nazionale Giuristi Democratici