MANAGE
CERCA
Sull'ampliamento della base militare americana di Vicenza (Dal Molin)
Redazione 14 febbraio 2007 19:6
I Giuristi Democratici ritengono che l'ampliamento della base USA Ederle di Vicenza costituirebbe con ogni evidenza una violazione diretta dell'art. 11 della Costituzione.

I Giuristi Democratici ritengono che l'ampliamento della base USA Ederle di Vicenza costituirebbe con ogni evidenza una violazione diretta dell'art. 11 della Costituzione, che stabilisce il ripudio della guerra, tanto più che la caserma sarà destinata ad ospitare un contingente pronto per essere inviato in Iraq ed altri Paesi oggetto di aggressione.

Infatti, come più volte precisato da autorevole dottrina costituzionalistica e internazionalistica, la violazione di tale fondamentale principio avviene anche attraverso la messa a disposizione di porzioni del territorio nazionale e relative infrastrutture per attuare una politica aggressiva nei confronti di altri paesi e popoli, come quelle perseguite attualmente dall'amministrazione statunitense nei confronti di Iraq, Afghanistan, Somalia ed altri.

Né si potrebbe evidentemente sostenere, senza tema di incorrere in un ridicolo quanto tragico paradosso, che l'autorizzazione a tali basi costituirebbe una limitazione di sovranità necessaria per assicurare la pace e la giustizia fra le Nazioni.

Su questa base aderiamo alla manifestazione del 17 febbraio a Vicenza e chiediamo la chiusura immediata di tutte le basi statunitensi esistenti sul territorio italiano.

Re: Sull'ampliamento della base militare americana di Vicenza (Dal Molin)
Condivido l'idea, ma senza fase illusioni... ciao!