MANAGE
CERCA
Altro in Giustizia
Appello contro l'introduzione della discrezionalità dell'azione penale
 9 pagine  (121 risultati)
Sovraffollamento carcerario: proposte minime di riduzione del danno
Redazione 19 luglio 2011 17:54
Si può fare qualcosa perché le persone detenute escano vive dalla galera e non finiscano a marcire nell’indifferenza di tutti?
La redazione di Ristretti Orizzonti e l’associazione Antigone Padova hanno elaborato delle Proposte minime di riduzione del danno da sovraffollamento carcerario, sottoscritte anche dall'Associazione Nazionale Giuristi Democratici.
Si tratta di proposte sia per i detenuti che per le loro famiglie, indirizzate ai Provveditorati dell’Amministrazione penitenziaria, ai direttori delle carceri, ai magistrati di Sorveglianza. Si tratta di proposte semplici (attuabili da subito e a costo zero dalle direzioni) già in parte presenti nella lettera circolare del 24/04/2010 (Nuovi interventi per ridurre il disagio derivante dalla condizione di privazione della libertà e per prevenire i fenomeni auto aggressivi) e in quella del 7/7/2010 (Ulteriori iniziative per fronteggiare il sovraffollamento), che non dovrebbero però costituire un “invito alle Direzioni” a metterle in pratica, ma essere recepite come misure fondamentali per riportare un minimo di legalità nelle carceri. Chiediamo quindi che le indicazioni presenti nelle circolari diventino disposizioni vincolanti per le Direzioni e non suggerimenti da attuare a discrezione.

Nell'allegato potete leggere le nostre richieste.