MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
I Giuristi Democratici esprimono preoccupazione per il rischio di compressione dei diritti costituzionali dopo i fatti occorsi a Roma il 15 ottobre
Verso il 15 ottobre: comunicato congiunto Giuristi Democratici e Legal Team Italia
CEDAW, pubblicate le raccomandazioni dell'ONU: in Italia donne rappresentate come oggetti sessuali
Tornare alla gratuità delle cause di lavoro
Decreto legge 98/2011 ovvero la fine della gratuità del processo del lavoro
Sovraffollamento delle carceri: che fare?
I Giuristi Democratici esprimono solidarietà alla protesta condotta da Marco Pannella contro le incivili condizioni di vita in carcere
I Giuristi Democratici salutano con soddisfazione la celebrazione dei processi Eternit e Thyssen Krupp
I Giuristi Democratici sostengono il dissenso non violento dei cittadini e delle amministrazioni locali contro la TAV in Val di Susa
Due Sì ai referendum per l'acqua bene comune
I Giuristi democratici esprimono dolore per l'assassinio di Vittorio Arrigoni
L'Associazione Giuristi Democratici esprime soddisfazione per l'esito del processo ThyssenKrupp
I Giuristi democratici aderiscono alla manifestazione nazionale di sabato 26 marzo a Roma
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
Dalle recenti vicende relative al Presidente del Consiglio deriva un pericoloso deterioramento del nostro Stato di diritto
 23 pagine  (334 risultati)
I Giuristi Democratici esprimono solidarietà all'Avv. Nicola Canestrini per i gravi attacchi subiti sulla pagina Facebook di Matteo Salvini
Redazione 23 febbraio 2015 16:59

L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici esprime la più convinta e sentita solidarietà all'Avv. Nicola Canestrini, cofondatore dell'Associazione, per i gravi attacchi dallo stesso subiti sulla pagina Facebook di Matteo Salvini, a seguito di un vergognoso e sprezzante commento sulla difesa di un pakistano assunta (dixit Salvini) addirittura da un avvocato ITALIANO!
I commenti che ne sono seguiti su quella pagina Facebook sono ancora più vergognosi; attraverso il meccanismo del solleticare i più bassi istinti di difesa dall'altro, dal diverso, si giunge, da un lato, a negare il diritto di difesa di un soggetto nei confronti di provvedimenti ritenuti illegittimi ed iniqui, dall'altra, si vuole limitare il libero esercizio della professione legale, ruolo costituzionalmente garantito al fine di consentire al cittadino un'effettiva difesa dei propri diritti.
Non si può e non si deve arretrare di fronte a prese di posizione così antidemocratiche e contrarie al principio umanitario fondamentale, rappresentato dal diritto di ciascun cittadino, italiano o straniero che sia, di far valere davanti all'Autorità Giudiziaria le sue ragioni e di esservi concretamente tutelato.
Simili attacchi richiederebbero, forse, anche risposte di carattere penale, ma l'Avv. Canestrini ha già espresso la sua intenzione di non procedere a querelare gli autori di quelle volgari e minacciose dichiarazioni, limitandosi a chiarire la sua posizione con una frase che l'Associazione Nazionale Giuristi Democratici fa propria:

"La libertà di espressione del pensiero implica che vi sia spazio per esprimere e divulgare idee nuove e anticonformiste, e che non siano represse le opinioni che pure urtano o inquietano".

Torino, Padova, Bologna, Roma, Napoli 23 febbraio 2015.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI