MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
I Giuristi Democratici esprimono preoccupazione per il rischio di compressione dei diritti costituzionali dopo i fatti occorsi a Roma il 15 ottobre
Verso il 15 ottobre: comunicato congiunto Giuristi Democratici e Legal Team Italia
CEDAW, pubblicate le raccomandazioni dell'ONU: in Italia donne rappresentate come oggetti sessuali
Tornare alla gratuità delle cause di lavoro
Decreto legge 98/2011 ovvero la fine della gratuità del processo del lavoro
Sovraffollamento delle carceri: che fare?
I Giuristi Democratici esprimono solidarietà alla protesta condotta da Marco Pannella contro le incivili condizioni di vita in carcere
I Giuristi Democratici salutano con soddisfazione la celebrazione dei processi Eternit e Thyssen Krupp
I Giuristi Democratici sostengono il dissenso non violento dei cittadini e delle amministrazioni locali contro la TAV in Val di Susa
Due Sì ai referendum per l'acqua bene comune
I Giuristi democratici esprimono dolore per l'assassinio di Vittorio Arrigoni
L'Associazione Giuristi Democratici esprime soddisfazione per l'esito del processo ThyssenKrupp
I Giuristi democratici aderiscono alla manifestazione nazionale di sabato 26 marzo a Roma
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
Dalle recenti vicende relative al Presidente del Consiglio deriva un pericoloso deterioramento del nostro Stato di diritto
 23 pagine  (334 risultati)
Una Consigliera Nazionale di Parità indipendente
Redazione 11 novembre 2008 16:18
Comunicato 10.11.2008 contro la revoca della Prof. Fausta Guarriello.

L’ASSOCAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI


PRESO ATTO

del decreto con cui in data 4/11/2008 il Ministro del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali ha decretato la revoca della nomina della Professoressa Fausta Guarriello dalla carica di Consigliera Nazionale di Parità;

RILEVATO

che la Consigliera di Parità opera con funzioni di prevenzione e controllo delle discriminazioni per ragioni di genere e svolge la sua attività con caratteristiche di indipendenza, del tutto svincolata dalle forze politiche e dunque con caratteristiche di assoluta terzietà che ne fanno una sorta di authority indipendente contro la discriminazione;

CONSIDERATO

che la motivazione con cui la Prof. Guarriello è stata revocata dalla sua carica è fondata su una “mancanza di sintonia con gli indirizzi politici del Governo” quasi che la ricordata indipendenza di quella carica sia limitata dal rispetto della linea politica del Governo in carica;

RILEVATO

che tutto ciò è in netto contrasto con le raccomandazioni del Comitato per l’applicazione della CEDAW, che già nel 2005 era “preoccupato della erosione significativa dei poteri e delle funzioni della Commissione Nazionale per la Parità e per le Pari Opportunità” (Racc. 21/2005 al Governo italiano), e dunque costituisce un ostacolo all'avanzamento nella tutela e promozione dell'autodeterminazione delle donne e rappresenta altresì una chiara applicazione del principio dello spoil-system, inaccettabile, in particolare, se applicato ad un organo di garanzia come quello della Consigliera Nazionale di Parità

ESPRIME

la sua forte preoccupazione per il destino di una così importante figura di garanzia, destinata, secondo il volere del Governo, a rientrare tra quelle posizioni di potere basate sul rapporto di fiducia con il Governo stesso.

ESPRIME PERTANTO

la piena solidarietà alla Prof. Fausta Guarriello, dichiarando la propria disponibilità a sostenerla nella sua battaglia per la difesa dell’indipendenza e dell’autonomia della figura della Consigliera Nazionale di Parità.

Torino, 10 novembre 2008
Associazione Nazionale Giuristi Democratici