MANAGE
CERCA
Il lavoro di cittadinanza: una proposta per attuare i principi sanciti dalla Costituzione (intervista a Pietro Adami)
Redazione - 18 febbraio 2019 20:2
Riproponiamo l'intervista rilasciata dal nostro Pietro Adami al settimanale Left lo scorso dicembre 2018, avente ad oggetto la proposta di rendere il diritto al lavoro sancito dalla Costituzione un diritto soggettivo, operante anche in ambito comunitario, nel quadro di una cittadinanza sociale europea.
Tutele occupazionali negli appalti pubblici, un intervento di Solveig Cogliani
Redazione - 20 novembre 2018 18:58
Pubblichiamo l'intervento di Solveig Cogliani, magistrata amministrativa presso il Consiglio di Stato, dal titolo "Tutele occupazionali negli appalti pubblici", svolto nel convegno "Appalti, esternalizzazioni e legalità – Diritti dei lavoratori e prerogative del sindacato", tenutosi lo scorso 13 novembre 2018 presso la Camera di Commercio di Roma
I Giuristi Democratici di Roma per la sospensione del procedimento disciplinare a carico dei tre lavoratori del Policlinico Umberto I
Redazione - 26 marzo 2018 16:41
Pubblichiamo il comunicato stampa dei Gd di Roma su un nuovo caso di compressione della libertà di espressione dei lavoratori
Le tutele crescenti alla prova della Corte costituzionale
Redazione - 27 febbraio 2018 21:37
Pubblichiamo l'intervento di Pier Luigi Panici al convegno "Articolo 18, effettività dei diritti, economia: ricostruire dopo il Jobs act" organizzato da Comma 2, Lavoro È Dignità e tenutosi a Milano lo scorso 23 febbraio
Il processo Olivetti nelle parole di Roberto Lamacchia e Giovanni Avonto
Redazione - 29 luglio 2016 17:2
Si è concluso avanti il Tribunale monocratico di Ivrea il processo per omicidio colposo e lesioni a carico di 17 amministratori e dirigenti di Olivetti per morti e lesioni dovute all'insorgenza di mesotelioma pleurico. La sentenza, le cui motivazioni saranno depositate a ottobre, ha condannato 13 imputati, tra cui Carlo e Franco De Benedetti, a pene variabili tra i 5 anni e 2 mesi ed 1 anno di reclusione, con condanne risarcitorie in favore delle vittime e delle loro famiglie, nonchè di enti (Comune di Ivrea, Comunità Montana ecc.) e di organizzazioni sindacali.
In attesa delle motivazioni della sentenza, pubblichiamo le riflessioni dell'Avv. Roberto Lamacchia, Presidente dell'Associazione Nazionale Giuristi Democratici, difensore di parte civile e di Giovanni Avonto, storico sindacalista della Fim-Cisl torinese, che ha seguito tutto il processo.
Sui disegni di legge in tema di regolamentazione dello sciopero nei trasporti pubblici
Redazione - 27 novembre 2015 17:31
Il 26 novembre 2015 i Giuristi Democratici sono intervenuti nel corso dell'audizione tenutasi al Senato per le Commissioni 1° e 11° riunite sui disegni di legge nn. 550, 1286 e 2006, in tema di regolamentazione dello sciopero nei trasporti pubblici.

Nell'allegato il testo dell'intervento di Carlo Guglielmi come rappresentante dell'Associazione Nazionale Giuristi Democratici.
Manifesto in difesa del lavoro e dei diritti del lavoro
Redazione - 28 settembre 2015 20:1
Manifesto-appello dell'Associazione Nazionale Giuristi Democratici

In allegato il manifesto
Dal diritto del lavoro al lavoro senza diritti - Pier Luigi Panici
Redazione - 20 marzo 2015 19:40
Intervento tenuto a Roma il 19 marzo 2015 alla presentazione del libro “E lo chiamano lavoro...” di Carla Ponterio e Rita Sanlorenzo

Nell'allegato l'intervento
Ancora sul Jobs Act - intervento del dott. Roberto Riverso
Redazione - 9 marzo 2015 19:10
Pubblichiamo l'intervento del dott. Roberto Riverso, Giudice del lavoro presso il Tribunale di Ravenna, sul tema del Jobs Act.
I Giuristi democratici scrivono al Presidente Mattarella: il decreto attuativo del Jobs Act sia rinviato al governo
Redazione - 25 febbraio 2015 17:33
I Giuristi Democratici, unitamente a oltre settanta avvocati e docenti giuslavoristi di vari Fori d'Italia, tra cui il primo firmatario Filippo Maria Giorgi, hanno inviato una lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con la quale si formula la "richiesta di rinvio al Governo, ai fini del riesame, del primo decreto attuativo della legge delega 10 dicembre 2014 n. 183 —c.d. Jobs Act— «recante disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti»".

La presentazione dell'iniziativa a cura di Pier Luigi Panici

Di seguito, il testo integrale della lettera e l'elenco provvisorio delle adesioni.
Audizione dei Giuristi Democratici presso la Commissione Lavoro del Senato della Repubblica
Redazione - 20 gennaio 2015 18:45
SENATO DELLA REPUBBLICA ‒ COMMISSIONE LAVORO

Audizione del 20.1.2015 sullo «Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti»

Nel file allegato il testo dell'audizione presso la Commissione Lavoro del Senato dell'Avv. Pier Luigi Panici del Foro di Roma, a nome dell'Associazione Nazionale Giuristi Democratici
Denuncia alla Commissione dell'Unione Europea contro il Jobs Act - D.L. 20 marzo 2014, n. 34
Redazione - 1 aprile 2014 20:4
L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici, preso atto del Decreto Legge Renzi/Poletti che liberalizza i contratti a termine ed elimina nel contratto di apprendistato l'obbligo di formazione e di stabilizzazione al termine del contratto, ne rileva l'assoluta e totale incompatibilità con la normativa comunitaria in materia.
Per tale ragione, l'Associazione ha predisposto una denuncia alla Commissione dell'Unione Europea affinché venga aperta una procedura di infrazione nei confronti dello Stato italiano per la clamorosa e frontale violazione del diritto comunitario, con riferimento alla Direttiva CEE 1999/70/CE sul contratto a termine, nonché con i principi fondamentali della Carta Sociale Europea e delle convenzioni dell'OIL.

Nell'allegato la denuncia
Referendum sull'articolo 18 Statuto dei Lavoratori e non solo
Redazione - 10 ottobre 2012 22:6
I Giuristi Democratici, che appoggiano e aderiscono alla raccolta di firme per indire i referendum per abrogare le modifiche all'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori apportate dalla cosiddetta Legge Fornero, chiedono di ampliare la raccolta di firme ad altri quesiti che riguardano la nuova regolamentazione del lavoro precario.
 3 pagine  (38 risultati)