MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
24 gennaio 2020: decima Giornata internazionale dell'avvocato minacciato - Pakistan
Lettera di saluto al Congresso dei giuristi democratici filippini
La condanna dei dirigenti politici catalani, una pagina buia per lo stato di diritto in Europa
Si fermi subito l'aggressione turca alla Siria, intervenga l'Onu e l'Italia sostenga il governo regionale della Rojava
Contro la violazione dei diritti umani in Egitto e la repressione di chi li difende
Contributo dei Giuristi Democratici alla 41.a sessione del Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu (Ginevra, 4.7.'19, “Migration policy in Italy: human rights in the abyss”)
No al rafforzamento del blocco Usa a Cuba
Padova, 5 giugno 2019, ore 12,30 e 16,30: In ricordo di Berta Caceres - Per la difesa della terra e dei popoli
Roma, 7 giugno 2019, ore 16,30: "LA NUOVA COSTITUZIONE CUBANA"
Relazione della delegazione degli osservatori internazionali al processo contro avvocate ed avvocati Turchi dell'associazione CHD e sintesi del'incontro con gli Accademici per la pace
Conferenza stampa venerdì 5 aprile, ore 12, Roma: “IL PROCESSO ALLO STATO DI DIRITTO” - Turchia, le cifre drammatiche della repressione contro gli avvocati
I Giuristi Democratici per la liberazione dell'avvocata iraniana Nasrin Sotoudeh
Leyla Güven è finalmente libera!
Lettera di Selçuk Kozagaçli, avvocato turco e detenuto, in occasione della Giornata internazionale dell'avvocata/o in pericolo
I G.D. aderiscono alle iniziative “Brasile/Italia/Europa – Resistenze, diritti, democrazia” di Napoli (13.12.'18) e Roma (14.12.'18)
 7 pagine  (105 risultati)
Giornata dell'avvocato minacciato: i Giuristi Democratici ricevuti dall'Ambasciata del Pakistan in Italia
Redazione 18 febbraio 2020 17:36
Pubblichiamo la lettera consegnata al Primo Segretario dell'Ambasciata pakistana a Roma dai Giuristi Democratici; a seguito dell'incontro, lo stesso diplomatico si è impegnato a trasmettere la lettera alle autorità del proprio Paese, nonché a proseguire in un dialogo costruttivo con l'Associazione sulle gravi questioni sollevate

To the Embassador of the Republic of Pakistan in Italy

 

Excellency,

The Italian Association of Democratic Lawyers has been informed on the difficult situation of lawyers operating in Your country.

56 lawyers have been assassinated in Quetta on August 8, 2016.

In the last two years the following lawyers have been murdered in Pakistan:  Zainullah (March 30, 2018) Sanam Sikandar Umrani, (May 31, 2018) Zamin Khan (June 6, 2018) Haroon Bilour (August 13, 2018), Yasir Zikyria (August 15, 2018) Syed Azan Kundi (December 24, 2018) Naizmeen Shah (January 8, 2019) Naila Amjad (January 11,  2019) Asif Hussain (March 1,  2019) Chaudhary Ghazanfar Ali Warraich (May 31, 2019), Malik Dilawar Hussain (July 17, 2019) Ismail Khan e Muhammad Imran Khan (Octobre 27,  2019).

Moreover, we have to refer to the situation of barristers like the defense attorney of Asia Bibi, Saif-Ul-Malook, and of the judges competent for that case, severely threatened by islamic fundamentalists.

We are also worried by the Pakistani legislation on blasphemy (artt. 295-298) of the Penal Code, which represents at its turn a heavy hurdle to the possibility of practicing the profession of lawyer, and more in general to the fundamental rights of expression of the thought.

Given such a situation, working as a lawyer in Pakistan is dangerous and that amounts to an unacceptable shortcoming of rule of law, because of the importance of the legal profession for asserting citizens’ rights and obtaining the implementation of the duty of the government to ensure the fullfilment of such rights.

We therefore ask You respectfully to transmit to Your government our complaints and concerns and our request to operate in order to guarantee in Your country  the lawyers’ safety and full possibility to work unhampered.

Best regards

 

The Member of the Executive Committee, Cesare Antetomaso

The Delegate for European and International Affairs, Associated to the Executive Committee, Fabio Marcelli

 

Rome, February the 15th, 2020