MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
I Giuristi Democratici sostengono il dissenso non violento dei cittadini e delle amministrazioni locali contro la TAV in Val di Susa
Due Sì ai referendum per l'acqua bene comune
I Giuristi democratici esprimono dolore per l'assassinio di Vittorio Arrigoni
L'Associazione Giuristi Democratici esprime soddisfazione per l'esito del processo ThyssenKrupp
I Giuristi democratici aderiscono alla manifestazione nazionale di sabato 26 marzo a Roma
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
Dalle recenti vicende relative al Presidente del Consiglio deriva un pericoloso deterioramento del nostro Stato di diritto
Tunisia: è necessario sostenere il processo democratico
I Giuristi Democratici aderiscono all'appello "Uniti ce la possiamo fare", lanciato dalla Fiom CGIL in vista dello sciopero generale proclamato per il 28 gennaio.
I Giuristi Democratici esprimono rispetto e solidarietà con gli operai FIAT di Mirafiori
Sull'ammissibilità del referendum per l'acqua pubblica: è necessario assicurare il diritto dei cittadini ad esprimersi sulla gestione dell'acqua
Manifestazioni degli studenti: garantire la libera espressione del pensiero contro la deriva autoritaria del governo
I Giuristi Democratici ricordano con affetto Aldo Natoli
No alla consegna a Madrid dei tre giovani baschi reclusi in Italia
L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici aderisce alla manifestazione nazionale della FIOM CGIL
 21 pagine  (311 risultati)
Gli attacchi sessisti ed il degrado culturale e politico del nostro Paese
Redazione 8 febbraio 2014 20:50

I molteplici attacchi sessisti, posti in essere con insulti rivolti alla Presidente della Camera e ad alcune deputate del PD e con comportamenti violenti nei confronti di una deputata del Movimento 5 stelle, in occasione del dibattito parlamentare sul decreto Imu-Bankitalia, manifestano il forte stato di degrado culturale e politico raggiunto nel nostro Paese.
Non é più accettabile che si continui a colpire la donna in quanto tale, denigrandola e offendendola per il suo essere donna, nella logica della sopraffazione e del dominio maschile che genera e alimenta il fenomeno della violenza di genere.
L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici, che da sempre si batte per contrastare ogni forma di violenza e discriminazione di genere e per rendere effettivo il diritto delle donne alla libertá personale e all'autodeterminazione, esprime solidarietá alla Presidente della Camera e a tutte le deputate che in questi giorni hanno subito offese e comportamenti sessisti.
L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici, in relazione al contesto in cui questi spregevoli e intollerabili episodi si sono verificati, ritiene opportuno evidenziare anche che le modalitá che hanno portato alla conversione del decreto Imu-Bankitalia, intervenuto a tutela, ancora una volta, dei forti poteri finanziari, unitamente al più volte denunciato abuso del ricorso alla decretazione d'urgenza, con l'aggravante della strumentale disomogeneità dei decreti, stanno mettendo in seria crisi la democrazia parlamentare e la democrazia nel Paese.

Associazione Nazionale Giuristi Democratici

Torino, Napoli, Bologna, Roma, Padova, 5 febbraio 2014